Metodo Feldenkrais

Il metodo Feldenkrais è stato sviluppato più di 50 anni fa dal suo ideatore Moshe Feldenkrais, fisico, ingegnere, studioso del comportamento e del funzionamento dell'organismo umano.


Attualmente viene praticato in Europa, Stati Uniti, Canada, Australia, Israele, Corea, Giappone e Sud America.


Il metodo è un sistema educativo che usa il movimento come terreno di ricerca per sviluppare la consapevolezza di sé e l'auto-organizzazione nell'agire quotidiano.


Non è una ginnastica, né una forma di terapia o di riabilitazione e neppure un sistema psicologico o filosofico, ma è un metodo per “imparare ad imparare”, a conoscere e utilizzare pienamente le nostre risorse.


Partendo dall'apprendimento organico, vale a dire un imparare che nasce dall'esperienza corporea individuale, il metodo porta le persone ad ascoltarsi sentirsi e riorganizzarsi per trovare nuove modalità di movimento più efficaci e benefiche, e permette una presa di coscienza che guidi anche alla correzione di sindromi disfunzionali e biomeccaniche, ristrutturando gli schemi motorii pertinenti.


Si basa sugli stessi processi senso-motori utilizzati da un bambino che prova a muoversi per la prima volta. Queste sensazioni vengono percepite dal sistema neuromuscolare, che è la prima fonte di consapevolezza, che a sua volta usa automaticamente queste percezioni, producendo di riflesso cambiamenti spontanei nel modo di agire e di muoversi.


Attraverso esercizi facili da svolgersi e soprattutto piacevoli per il fisico, (movimento eseguito con il minimo sforzo e la massima efficienza), si arriva a creare una profonda integrazione tra il pensiero, il sentimento, il movimento e le sensazioni. Consapevolezza intesa anche come pieno e cosciente uso dei sensi. L’obiettivo è di trovare l’armonia dai muscoli allo scheletro, alla respirazione, all’uso della voce.

I benefici più evidenti che si possono ottenere, si riflettono direttamente sulla qualità della vita. I movimenti risultano più fluidi e dinamici e si sperimenta una maggiore efficienza fisica e mentale. Questo perché il Metodo Feldenkrais aiuta a diventare più consapevoli del proprio corpo e del modo con cui ci si muove. Trattandosi di un’attività che infonde uno stato di benessere, è utile per ridurre lo stress emotivo e fisico, per migliorare l’espressione artistica e la creatività nella danza, nel canto, nel teatro e per incrementare le prestazioni fisiche nella pratica sportiva.



E' adatto a tutte le persone di qualsiasi età e preparazione e a chi soffre di disturbi neurologici e dolori. Aiuta a superare rigidità muscolari, dolori e tensioni psicofisiche, a stimolare l'autoconsapevolezza, la percezione di sé stessi, la fiducia nelle proprie capacità e di migliorare il proprio atteggiamento nei confronti dell'apprendimento.

L'insegnante interagisce con gli allievi con l’utilizzo della sola voce, proponendo sequenze di movimento che li guidano in un processo di esplorazione e di scoperta che gli permettono di sviluppare cambiamenti significativi . Si sperimenta e si approfondisce anche il lavoro di consapevolezza del funzionamento della nostra colonna e relative connessioni articolari. E' una pratica priva di modelli esterni ai quali adeguarsi che richiede raccoglimento e neutralità di giudizio. Ci si muove mentre ci si osserva, il movimento è lo strumento di osservazione di sé, non il fine ultimo.


I movimenti nel corso della lezione evolvono gradualmente per complessità ed esecuzione, pur rimanendo nell’ambito di un’attività confortevole e non faticosa che ogni allievo può modulare a proprio ritmo. Saranno proposte varie tipologie di lezioni, dalle più dinamiche alle più meditative.


 


“L'impossibile diventerà possibile, il difficile diventerà facile e il facile diventerà elegante...” (Moshe Feldenkrais)


Share by: